informazioni dal Settore Cultura e Turismo del Comune di Benevento

___________________________________________________________________________ ________________________________________________________________________________________________________

  

letto 2466 volte     
0 commenti     
     
segnala l'articolo     
stampa PDF     
chiudi     

     
sab 17-10-2009 20:30, Teatro Comunale
L'isola
L.A.B.A, Libera Accademia delle Belle Arti di Brescia
  
L'isola è Robben Island, un tempo carcere di massima sicurezza nel Sudafrica dell'Apartheid, un luogo brullo e spazzato dal vento dove Nelson Mandela trascorse gran parte della sua lunga prigionia.
"L'isola" è anche un testo teatrale del 1972, nato da una serie di improvvisazioni fra due attori di colore sotto la supervisione dello scrittore e drammaturgo Athol Fugard, successivamente messo in scena da due prigionieri politici dell'Apartheid, condannati alla galera a vita, ad un eterno presente dove i giorni si ripetono muti, piatti e sempre uguali. Winstin (Andrea Anselmini) è Antigone, condannata a morte per aver seppellito il fratello; John (Marcello Bergoli) è Creonte, il tiranno che rappresenta lo spazio claustrofobico della cella e la libertà dell'immaginazione del palcoscenico, ove le mura di Tebe si ergono dal nulla creando l'incantesimo. Andrea Anselmini e Marcello Bergoli, diretti da Giorgio Rosa, si cimentano in questo testo straordinario dove la metafora della prigionia conduce dalla sofferenza ad una commovente liberazione.

""The Island" – L.A.B.A, Libera Accademia delle Belle Arti di Brescia

Robben Island was a top security prison in South Africa during Apartheid, a barren and wind-swept place where Nelson Mandela spent much of his long imprisonment. "The Island" is also a theatre text written in 1972; it is based on a number of improvisations between two black actors under the supervision of Athol Fugard, writer and playwright. This text was then put on stage by two political prisoners during the Apartheid, condemned to life sentence, a never-ending present where the days repeat themselves over and over again. Winstin (Andrea Anselmini) is Antigone, sentenced to death for having buried her brother; John (Marcello Bergoli) is Creon, the tyrant who represents the claustrophobic space of the cell and the freedom of imagination of the stage, where the walls of Thebes rise from nothing, creating the spell. Andrea Anselmini and Marcello Bergoli, directed by Giorgio Rosa, experiment this extraordinary comedy drama where the metaphor of imprisonment leads from suffering to a moving liberation.

Università degli Studi di Brescia/Brescia University
Referente dell'Università/University Representative: Marcello Bergoli
Compagnia/Company: Teatro L.A.B.A.
Regia/Directed by: Giorgio Rosa
Titolo dello spettacolo/Title: "L'isola"/ "The island"
Con/With: Marcello Bergoli e Andrea Anselmini

La compagnia teatrale

La L.A.B.A, Libera Accademia delle Belle Arti di Brescia, è una struttura universitaria privata, che oltre ad avere nel suo pacchetto formativo i corsi "classici" accademici, come Pittura, Scultura, Scenografia, Graphic Design, Fotografia, etc., dà la possibilità agli iscritti di poter conseguire una specializzazione in Arti Drammatiche.
Nel corso di dieci anni di attività dell'Accademia, Giorgio Rosa, docente e storico regista bresciano, ha allestito, con gli alunni iscritti e con l'ausilio di ex-allievi laureati in sede, più di trenta spettacoli teatrali e due lungometraggi sperimentali. Il lavoro dell'Accademia risiede nell'ambito di quel teatro dove l'"onere" e l'"onore" ricadono sull'attore, dove il corpo (come nella grande tradizione teatrale anglosassone) e la recitazione "quotidiana" sono padroni della scena…dove l'algida elucubrazione mentale di tanto teatro contemporaneo lascia il posto al ritmo, alla parola e alla fisicità.



The University Theatre Company
The LABA, Libera Accademia delle Belle Arti di Brescia, is a private University providing "classical" courses, like painting, sculpture, stage design, graphic design, and photography. It also allows its students to specialize in Dramatic Arts.
In the past ten years, Giorgio Rosa, a well-known professor and director, has set up more than thirty plays and two experimental films with the assistance of his students and former students. Its work lies within that sort of theatre where 'burden' and  "honour" depend on the actor, where the body (as in the great Anglo-Saxon theatre) and "everyday" acting are the masters of the scene, together whit the rhythm, the word, and the physicality.






 
Categoria Universo Teatro
    www.beneventocultura.it
  
  
 13-04-2024 21:08 - 97  
   
 

nessun commento

aggiungi il tuo commento